Siria, nuova strage di giornalisti

Quattro giornalisti sono stati uccisi un solo giorno nelle città siriane di Homs e Damasco, aumentando il numero dei morti dei giornalisti a 35 dall’inizio delle proteste anti-regime dello scorso anno.  Al-Sham Network Information ha confermato la morte del direttore Mohamed Amar Souheil Zada, di giornalisti e cittadini Ahmed Adnan Al Ashlaq e Fahmi Al Naiimi in un’imboscata da parte dell’esercito siriano il 27 maggio. Il giorno dopo, Bassel Al Shahade , uno studente e regista (foto), è stato ucciso a Homs da una cannonata  lanciata dall’esercito siriano. fonte

Appena superata la metà dell’anno, il bilancio dei reporter uccisi si fa sempre più pesante e ben oltre la media. Sono infatti già 67 i reporter rimasti vittime del proprio lavoro. Particolarmente doloroso il mese di maggio con 19 morti. La situazione più pesante riguarda sicuramente la Siria: fra locali e stranieri sono già 16 i giornalisti uccisi, 35 appunto dall’inizio della rivolta.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in siria. Contrassegna il permalink.

One thought on “Siria, nuova strage di giornalisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...