In Val di Susa guerra ai cronisti

Quando un cronista è costretto con la violenza ad allontanarsi dal luogo di un fatto, quando è costretto a rinunciare a fare il proprio lavoro, a verificare gli avvenimenti con i propri occhi, è una sconfitta per tutta la democrazia. Questo, purtroppo, è accaduto nuovamente in Val di Susa, dove sedicenti contestatori che si dichiaravano No Tav hanno minacciato una giovane cronista, collaboratrice del quotidiano CronacaQui, arrivando a circondarla, a farle volare via gli occhiali con una manata, solo per mandarla via, per farla allontanare. La motivazione? La testata per cui la giovane collega lavora è sgradita ai No Tav. Ma non è solo un problema di testata. Minacce, aggressioni – non solo verbali – e danneggiamenti hanno riguardato in questi mesi colleghi di La Stampa, Corriere.it, Rai.  segue

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...