Gente che copia

Amy Lee avrebbe citato la fonte da cui si era ispirata troppo in là nell’articolo. Ma i suoi colleghi reagiscono: “E’ quello che i responsabili editoriali ci hanno sempre spinto a fare”. In passato il sito della rossa Arianna è stato criticato più volte per aver ‘aggregato’ notizie pubblicate altrove- E’ polemica negli Stati Uniti sul caso di Amy Lee, una giornalista dell’Huffington Post sospesa per aver attinto in modo troppo esplicito dall’articolo di un collega, senza citare correttamente la fonte. Protestano – spesso coperti dall’anonimato – i giornalisti dell’Huffington Post. Protestano, più apertamente, molti giornalisti americani, per i quali HuffPo starebbe gettando la Lee “under the bus”. In altre parole, la starebbe scaricando, facendole pagare colpe non sue. Per il quotidiano online fondato da Arianna Huffington si tratta di un piccolo incidente, che potrebbe però allargarsi e diventare un’ombra inquietante sul futuro.  segue

Annunci

One thought on “Gente che copia

  1. Non so se è ancora così, ma negli USA coprivano di obbrobrio uno studente beccato a copiare. Guarda adesso! Non è che si dovrebbe dare una controllatina ai discorsi d’insediamento dei Presidenti? …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...