Ucciso un giornalista in Bolivia

La Società interamericana della stampa (Sip) ha condannato l’assassinio di David Niño de Guzmán, 42 anni, capo-redattore dell’Agenzia di notizie Fides (Anf, appartenente ai Gesuiti della Bolivia), rinvenuto morto il 21 aprile lungo le rive del fiume Orkajahuira a La Paz. “Occorre seguire con urgenza tutte le piste investigative per rintracciare i responsabili” ha detto il presidente della Sip, Gonzalo Marroquín, in una nota emessa dalla sede centrale di Miami. Dagli Stati Uniti anche il Committee to Protect Journalists si è unito alla Sip chiedendo indagini esaustive sull’accaduto. Secondo fonti di stampa boliviane il cadavere del giornalista, scomparso il 19 aprile, presentava ferite da esplosivo; per il momento non ci sono ipotesi concrete sul movente dell’omicidio né sugli autori. Deplorando l’assassinio, la Conferenza episcopale boliviana ha chiesto alle autorità di “far luce su questo accadimento luttuoso nel più breve tempo possibile”.

Annunci

2 thoughts on “Ucciso un giornalista in Bolivia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...