Perquisizione a tappeto

Il direttore del quotidiano Il Giornale Alessandro Sallusti e il vicedirettore Nicola Porro sono i due giornalisti indagati nell’ambito dell’inchiesta della procura di Napoli sulle presunte minacce alla presidente della Confindustria Emma Marcegaglia. L’ipotesi formulata dai pm è di concorso in violenza privata (art. 610 del codice penale). Giovedì mattina la sede de Il Giornale e le abitazioni dei due giornalisti sono state perquisite. I provvedimenti sono stati disposti dalla procura di Napoli. Emma Marcegaglia, come si ricorderà, aveva formulato critiche nei confronti del governo in alcune sue dichiarazioni. I decreti di perquisizione, eseguiti dai carabinieri, sono stati emessi dai pm Vincenzo Piscitelli e Henry John Woodcock e vistati dal procuratore Giovandomenico Lepore. (…)  «Woodcock poteva impiegare meglio i suoi uomini visti i problemi di Napoli. Venti uomini sguinzagliati in giro sono un costo per la giustizia sproporzionato». Si è espresso così giovedì pomeriggio, in una conferenza stampa, il direttore de Il GiornaleAlessandro Sallusti. «La cosa che ci stupisce è la violenza che è stata usata e che non si riserva neanche ai criminali comuni – ha aggiunto Sallusti -. C’era il mandato anche per le perquisizioni personali come se eventuali dossier li tenessimo nelle mutande».  segue

2 risposte a "Perquisizione a tappeto"

  1. Dal twitter di Gianni Riotta, direttore del Sole 24 Ore: “E’ sempre divertente quando chiedono il tuo licenziamento perché non ti considerano allineato ci si sente di nuovo ragazzi”

  2. Usano sempre le stesse dinamiche ,come i serial killer.Da Boffo alla Mercegaglia chi osa muovere delle critiche al sovrano viene punito.Pure con Fini è stato usato lo stesso strumento mediatico.Si mettono le notizie, le informazioni in un cassetto per poi tirarle fuori al momento piu’ opportuno. Non mi piace questo sistema ,non voglio chiamarlo giornalismo ,ho un’idea troppo romantica del mestiere del giornalista? Certo è che lo sciacallaggio sembra pagare ,sia in termini di ascolto che di vendita.
    Questi poi c’hanno pure la faccia da squali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...