Un altro reporter assassinato in Russia

Un giovane conduttore televisivo, Dmitri Okkert, 26 anni, è stato trovato ucciso con una coltellata al collo nel suo appartamento, a sud di Mosca. Lo riferisce l’agenzia Ria Novosti, citando la commissione investigativa della procura generale. Gli inquirenti sostengono che al momento non è chiaro il movente del delitto e che «è difficile» dire se la morte del giornalista può essere legata alla sua attività professionale. «L’attività professionale, naturalmente, è la prima idea, ma lui era un conduttore e non svolgeva alcuna indagine giornalistica. L’avremmo saputo, se l’avesse fatto. Non ho alcuna versione, lasciamo fare alla polizia il suo mestierè», ha commentato Piotr Marchenko, che guida il canale Expert tv, per cui lavorava Okkert. Presumibilmente, secondo gli investigatori, il giornalista è morto alcuni giorni prima del suo ritrovamento. L’ultima traccia risale alle 02.13 di martedì scorso, quando entrò in un sito russo di social networking. Il mouse è rimasto, il laptop invece è scomparso, ma non ci sarebbero segni di lotta o di furto, nè della presenza di un visitatore prima del colpo mortale, sferrato alle spalle. Okkert aveva lavorato come corrispondente per il programma giornalistico del canale televisivo statale Vesti nel 2005 e successivamente per la tv privata Ren-Tv e per quella statale Ntv. Da dicembre 2008 conduceva il tg per la business tv satellitare Expert. La “cura Putin”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...