L’avventura di Torsello

3 novembre 2006

Gabriele Torsello, il fotoreporter italiano rapito il 12 ottobre scorso in Afghanistan, è stato liberato stamani. “Sto bene, sto bene, vi amo tutti”. Con queste parole Gabriele Torsello ha salutato telefonicamente poco fa tutti i suoi famigliari che attendevano sue notizie nella casa di Alessano, nel Salento. “Gabriele ci ha chiamati poco fa – racconta la sorella Valentina – era molto emozionato e non faceva altro che ripetere: ‘sto bene, sto bene, vi amo tutti’”. Torsello si trova da pochi minuti nei locali dell’ambasciata italiana a Kabul. Lo hanno riferito fonti nella capitale afghana. “Non ho mai visto la luce, durante il mio sequestro. Durante il primo periodo mi tenevano sempre incatenato, ma almeno avevo un Corano e potevo leggerlo. Pensavo sempre alla mia famiglia quando ero prigioniero, tanto che per dei periodi riuscivo ad assentarmi e a immaginare di essere altrove”. Così Gabriele Torsello a PeaceReporter. “Sto bene”, ha proseguito. “Vi abbraccio tutti. Ci vediamo ad Alessano, vengo subito lì”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...