Honduras, settimo giornalista ucciso in quaranta giorni

Georgino Orellana è il settimo giornalista honduregno assassinato in un mese e mezzo. Il giornalista, direttore di programma per il canale televisivo Television de Honduras stava uscendo dalla redazione quando uno sconosciuto, che lo stava aspettando fuori, l’ha ucciso con un colpo di pistola alla testa, nella notte del 20 aprile 2010 a San Paulo Sula. L’Honduras, dall’inizio dell’anno, è divenuto il paese dove avvengono più omicidi di professionisti dei media al mondo. Quest’ondata di violenza ha costretto molti giornalisti all’esilio.  segue

Luis Antonio Chévez Hernandez, 22 anni, animatore di una stazione di radio W105 era stato assassinato l’11 aprile a San Pedro Sula, capitale economica del paese. Luis Antonio Chévez Hernandez, soprannominato “el Huevo” (l’uovo), era accompagnato da uno dei suoi cugini quando degli sconosciuti li hanno raggiunti mentre scendevano dall’auto, poi, dopo una discussione, hanno aperto il fuoco su di loro. I due uomini si sono accasciati sul posto. Il movente del reato resta sconosciuto, ma la polizia ha scartato subito il furto, in quanto è stata rinvenuta un’importante somma di denaro tra gli effetti delle vittime. “Non sopportiamo più questa ondata di violenza”, si è sfogato un membro della famiglia del giornalista. Giustizia non è mai stata fatta per gli attacchi, le intimidazioni e gli omicidi di giornalisti commessi dopo il colpo di stato del 28 giugno 2009.  segue

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...