L’arresto di Hamid

Un giornalista iraniano è stato arrestato perchè accusato di essere coinvolto in un traffico d’armi. E’ una notizia che dovrebbe far scattare un altissimo interesse non solo fra tutti i giornalisti italiani che lavorano all’estero, ma anche fra le ditte italiane che hanno funzionari in giro per il mondo. Per non parlare della preoccupazione che dovrebbe riguardare tutte le istituzioni dello Stato coinvolte nella sua politica estera. Hamid Masoumi-nejad è il corrispondente da Roma della prima rete della tv iraniana: tutti i giornalisti che seguono la carovana della stampa straniera in Italia lo conoscono benissimo, apprezzano il suo attivismo frenetico, il suo lavoro incessante. Il presidente dell’Associazione Stampa estera, l’israeliano Yossi Bar, ne parla tutto sommato bene, come di un collega “laborioso, molto attivo, sempre presente a tutte le conferenze stampa”. Poi non mette la mano sul fuoco per l’iraniano, come non puo’ mettercela nessuno, anche se la letteratura sulle richieste che i governi di mezzo mondo fanno ai loro cittadini in giro per il mondo è a dir poco variopinta. segue Vincenzo Nigro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...