La reporter che sfida Putin

“Non sono una persona semplice. E non tollero la minima bugia”. Per chi non sa chi sia Marina Litvinovich, ex responsabile del sito Internet di Vladimir Putin poi passata dall’altra parte della barricata come portavoce di Garry Kasparov e organizzatrice delle cosiddette Marce del Disaccordo nelle principali città russe, non ci potrebbe essere presentazione migliore. Un fisico esile, 35 anni, due figli avuti da due uomini diversi con cui ha deciso di non convivere, Marina è uno dei volti più scomodi della Russia del dissenso e, da pochi mesi, a capo di un nuovo progetto di opposizione. “Non riesco a immaginare di vivere fuori dal mio Paese. Lo amo e desidero che i miei figli crescano qui e parlino russo. Certo, come tutti, ho paura di una morte stupida e non vorrei fare la fine di Anna Politkovskaja”.  Manuela Ravasio segue

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...