Non falsa, ma manipolata

Ecco un’altra fotografia irrequieta. Assieme al Miliziano di Capa e all’Alzabandiera di Iwo Jima di Rosenthal è probabilmente la più citata (a torto o a ragione) come esempio di manipolazione storica e/o propagandistica dell’immagine. Si tratta della Bandiera rossa sul Reichstag di Evgenij Chaldej, grande fotoreporter sovietico della Seconda guerra mondiale. In Germania lo storico tedesco Ernst Volland  ha appena pubblicato uno studio tutto dedicato a questa fotografia, della quale del resto sapevamo già quasi tutto dalle stesse memorie dell’autore. Si tratta in effetti di un concentrato di sovrapposti interventi sulla realtà: la messinscena dello sventolio, i ritocchi per cancellare particolari imbarazzanti, per far garrire meglio il drappo o per intensificare il fumo sullo sfondo. Michele Smargiassi segue

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...