Riesce a fuggire dai talebani

Un giornalista del New York Times, David Rhode, prigioniero in Pakistan da più di sette mesi, è riuscito a fuggire dal luogo di detenzione in cui un gruppo di militanti Talebani lo teneva prigioniero. Lo ha reso noto il sito del quotidiano, precisando che Rhode è riuscito a scappare con un altro giornalista afgano anche lui sequestrato, Tahir Ludin. I due si sono arrampicati sulla parete del rifugio in cui erano rinchiusi, nella Waziristan, nel Pakistan settentrionale. Il New York Times precisa anche – citando quanto riferito dalla moglie di Rhode, Kristen Mulvihill – che i due fuggitivi sono stati aiutati nella fuga da un esploratore dell’esercito, che li ha guidati fino alla base militare più vicina. I due sono poi stati trasferiti alla base militare americana di Bagram, in Afghanistan. Rhode, 41 anni, era stato sequestrato il 10 novembre scorso alle porte di Kabul, in Afghanistan, insieme a Ludin e al loro autista afghano, Asadullah Mangal, del quale si sono perse le tracce. I prigionieri erano stati poi trasferiti in Pakistan. Il direttore del New York Times, Bill Keller, ha detto che aveva mantenuto il silenzio sul rapimento per non mettere a rischio la vita degli ostaggi. Ha precisato anche che non è stato pagato alcun riscatto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...